POST CONSIGLIATI

Le nostre guide per scoprire la costa adriatica

ALBA ADRIATICA LA SPIAGGIA D’ARGENTO

Il litorale abruzzese, lungo neanche centosessanta chilometri, riserva sempre meraviglie. Il turista incantato conosce di certo la famosa Costa dei Trabocchi che non finirà mai di esplorare, poi risalendo l’interessante mare magnum Pescarese – Teatino raggiunge la Costa Teramana dove le “sette sorelle” sono lì ad aspettarlo. Silvi, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Tortoreto e poi Martinsicuro intramezzate da Alba Adriatica.

Mamma mia quant’è diventata bella Alba Adriatica negli ultimi cinquant’anni!
Nel lontano 1956, quando si staccò amministrativamente da Tortoreto, covava in segreto l’obiettivo di diventare la più bella località della Val Vibrata, regina del turismo balneare teramano, e così è stato, tanto che oggi è conosciuta dai più come la “Spiaggia d’Argento”.

Di certo poteva contare sulla sua risorsa primaria fatta di lunghe spiagge basse e sabbiose che dolcemente degradano in un mare bellissimo insignito ogni estate con la Bandiera Blu… e poi gli stabilimenti balneari sempre più attrezzati per vivere una vacanza tutta relax e divertimento hanno fatto il resto.

Alberghi, residence, bed & breakfast, campeggi e villaggi rappresentano l’ottima capacità ricettiva della località balneare e poi ristoranti, discoteche, pub e disco-bar, unitamente ad un interessante calendario di coinvolgenti manifestazioni estive, completano l’offerta turistica per tutti i gusti.

Il lungomare, più di 3 chilometri, può vantare un’ampia pista ciclabile che, realizzata alla fine degli anni ’60, è forse la più antica grennway della costiera adriatica. Composta da due corsie, una per ogni senso di marcia, è completamente  separata sia dal marciapiede pedonale che dall’assetto stradale. Molto curata è diventata parte integrante della “ciclabile dei tre ponti“, il tratto del Corridoio Verde Adriatico che da Martinsicuro e arriva fino a Roseto degli Abruzzi per un totale di circa 25 chilometri. Continuamente rinnovata, si presta al divertimento dei ciclisti di tutte le età, complice l’assenza di dislivello e l’ombra di una vegetazione rigogliosa fatta di palme, oleandri e pini matirrimi.

Appuntamenti fissi dell’estate, vero e proprio motore della stagione, sono il mercatino serale del martedì in viale della Vittoria , gli importanti tornei di beach volley e beach soccer in notturna presso la spiaggia libera del Faro e poi l’Alba Music Festival e gli innumerevoli concerti musicali di vario genere. Seguono il Trofeo del Mare… di corsa con il pattino e “Strada facendo”, il festival internazionale artisti e musicisti di strada, ma anche il famoso Carnevale del Mare…. insomma, d’estate ad Alba Adriatica ce n’è per tutti i gusti.

Quanti volessero visitare i dintorni, sappiano che Teramo e Ascoli Piceno distano circa 40 chilometri, mentre San Benedetto del Tronto è a 17 km e Giulianova a 9.

Ma quello che rende unica Alba Adriatica è la calorosa accoglienza degli albesi che sanno sempre accoglierti con un garbato sorriso e poco dopo sei già trattato come un habitué.

Torneremo a parlare della “Spiaggia d’Argento”, è una promessa….