ATRI e PINETO

Incantevole città d’arte a ridosso della costa teramana

ATRI E PINETO


PINETO
Il suo nome non poteva che derivare dalla bella pineta, posta direttamente sul mare, che fu piantata dalla famiglia Filiani di Atri ai primi del Novecento e si estende, ora, su più di quattro chilometri.
La pineta costituisce uno dei motivi per i quali questa località viene scelta ogni anno da tante famiglie con bambini piccoli, che vi trovano refrigerio durante le ore più calde del giorno.
Da vedere la Torre di Cerrano, dedicata alla dea Cerere, fu più volte ampliata e ristrutturata nel corso dei secoli, oggi è la sede dell’Area Marina Protetta. La zona antistante la torre di avvistamento è caratterizzata da dune e pinete.
Anche nella Perla d’Abruzzo, i fondali sono bassi e la spiaggia è costituita da sabbia, la pulizia dell’acqua poi è certificata dalla Bandiera Blu dal 2006 fino ad oggi.
Come Alba Adriatica, anche Pineto è attraversata da un ampio tratto della Ciclovia Adriatica che, una volta completata, arriverà fino in Puglia. Il tratto percorribile attualmente di 25 km ininterrotti direi che è più che sufficiente per una gita estiva.

 

 

ARTICOLI PER L’APPROFONDIMENTO: