I NOSTRI CONSIGLI

10 consigli utili

CONSIGLI DI VIAGGIO


TRUFFE SU AFFITTI CASE VACANZE: 10 CONSIGLI UTILI

Conosciamo bene il mercato delle locazioni estive e sappiamo che, purtroppo anche nella nostra città, ci sono state negli ultimi anni alcune truffe su affitti case vacanze a danno di malcapitati turisti che, dopo diverse ore di viaggio, si sono trovati con un appartamento prenotato via internet inesistente.
Il nostro portale turistico è online dal 2000, sono ben 16 anni che lavoriamo nel settore degli affitti estivi e ci occupiamo della promozione di strutture turistiche quali: residence, agenzie immobiliari e appartamenti privati.

In base alla nostra esperienza vogliamo darvi qualche consiglio per non incappare nelle truffe su affitti case vacanze, o in eventuali disservizi che possono rovinare le vostre ferie. Sia chiaro che, con le agenzie e con i residence, non si corre nessun rischio di truffa, ma a volte possono esserci dei disguidi.

Al di là delle truffe a volte capitano degli equivoci e non sempre c’è la malafede da parte del proprietario, o dell’agenzia, semplicemente alcune caratteristiche non vengono specificate per leggerezza e per mancanza di tempo. Immaginate di ricevere una telefonata dietro l’altra e non riuscire a dedicare abbastanza tempo ad ogni cliente, in quei momenti è facile dimenticare un particolare.

Quindi siate voi stessi precisi nello specificare quali sono le vostre esigenze, quello che può essere fondamentale per me, può non esserlo per voi.
Ad esempio una coppia giovane e atletica può non farsi problemi di fronte ad un appartamento al terzo piano senza ascensore se risparmia, mentre per una donna incinta all’ottavo mese è un vero problema.

Guardate bene le foto della casa vacanze che state prenotando, per quanto ritoccate, abbellite e scattate con il grandangolo, se le osservate con attenzione riuscirete sempre a capire se si tratta di un sottotetto o se le stanze sono poco più grandi di una cabina sulla spiaggia.

 

TRUFFE SU AFFITTI CASE VACANZE E DISGUIDI: I NOSTRI CONSIGLI PER EVITARLI

1) Chiedete sempre tutti i recapiti e dati del proprietario (nome, cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita, telefono cellulare e fisso, fotocopia della carta di identità).
Richiamate il proprietario con una scusa e se non vi risponde più volte insospettitevi.

2) Diffidate degli appartamenti con prezzo troppo basso specialmente se dalle foto sembrano particolarmente belli e accessoriati.

3) Controllate la via e il numero civico su Google Maps in modo da verificate che la distanza dal mare che vi ha indicato il proprietario sia veritiera (generalmente i proprietari tendono ad accorciare le distanze dal centro e dal mare).
In particolare se vi dicono 100 m dal centro verificate di quale centro si tratta, se è quello della città principale o di quelle limitrofe (ad es. San Benedetto o Porto D’Ascoli).

4) Fatevi inviare anche le foto dell’esterno dell’abitazione e possibilmente della via.

5) Chiedete le foto delle stanze principali e del bagno se non sono pubblicate.

6)  Chiedete se c’è un deposito cauzionale da versare e proponete di consegnare un assegno di conto corrente a garanzia, che non verrà incassato e, salvo eventuali danni, vi verrà restituito alla partenza (così lo potrete strappare e non dovrete tenere sospesi dei contanti).

7) Chiedete di inviare la caparra tramite bonifico bancario, o al limite bollettino postale, non consegnatela in contanti e non fate ricariche postpay di cui non resta traccia.
Ricordate che la caparra non deve essere mai superiore al 30% del costo totale.

8) Verificate bene tutte le caratteristiche dell’appartamento: il piano e se c’è l’ascensore nel caso abbiate bambini piccoli, anziani o disabili che viaggiano con voi;  la presenza degli elettrodomestici per voi essenziali; se c’è  l’aria condizionata e si trova in tutte le stanze; la distanza dalla ferrovia e la vicinanza di eventuali locali molto rumorosi come discoteche o pub.

9) Se possibile fatevi inviare un contratto di locazione con tutte le specifiche dell’appartamento, orari di consegna e di riconsegna, eventuali supplementi come la pulizia finale (i consumi per le utenze devono essere inclusi).

10) Versate il saldo alla consegna delle chiavi dopo aver visionato l’appartamento controllando eventuali rotture già presenti che vi potrebbero poi essere addebitate.

 

Speriamo che i nostri consigli per non incorrere in truffe su affitti case vacanze o equivoci che possano rovinare le vostre ferie vi siano stati utili, se avete altri suggerimenti da aggiungere o volete altre informazioni scriveteci a info@mareadriatico.com.