POST CONSIGLIATI

Le nostre guide per scoprire la costa adriatica

Una vacanza al mare a Jesolo

Lido di Jesolo

Se qualcuno vi nominasse il paese di Cavazuccherina e il Lido di Treviso, non tanti saprebbero riconoscere le attuali Jesolo e Lido di Jesolo.

La vocazione turistica di questa località iniziò a crescere nel dopoguerra sviluppandosi in modo esponenziale fino a trasformarla in uno dei più significativi centri turistici del mar Adriatico.

Dal 2004, rinnovato anno dopo anno, Jesolo ha ricevuto la Bandiera Blu a proposito della qualità ambientale del suo mare e della condizione qualitativa dei suoi oltre 15 chilometri di litorale composta da fine sabbia color oro.

 

Se Lido di Jesolo è la classica cittadina rivierasca, il vicino paese di Jesolo offre ai turisti alcuni punti degni di nota come le Antiche Mura che si trovano nella Pineta. Si tratta di un’area archeologica di 36mila metri quadrati che conservano testimonianze risalenti all’epoca paleocristiana i cui reperti più significativi fanno parte di una mostra permanente che si trova presso una sala dell’APT di Jesolo.

L’esteso litorale ospita stabilimenti modernamente attrezzati che propongono un eccellente servizio di accoglienza, una indubbia qualità e sono ideali per vivere una giornata al mare sia per adulti che per bambini. La qualità dell’acqua del mare unita ai servizi offerti dalle strutture, sono premiate da anni dalla Foundation for Environmental Education con la Bandiera Blu che certifica l’equilibrio raggiunto dalla coniugazione tra l’attività turistica ed il rispetto per la natura.

Lido di Jesolo non delude neppure il turista più esigente che cerca il divertimento. Animazioni in spiaggia, feste notturne negli stabilimenti balneari, negozi aperti giorno e notte nella grande isola pedonale sono tutti stimoli capaci di arricchire un soggiorno che, per i più sportivi, può prevedere parchi acquatici, campi da tennis, piscine ma anche golf e piste di kart oltre a due importanti centri velici. Tutto questo si traduce in un ottima località dove trascorrere le proprie vacanze estive perché consente di soddisfare ogni gusto e necessità: dal dolce far niente di lasciarsi coccolare dalle onde su di un materassino, alla movida più sfrenata che trasforma le notti sotto le stelle.

Gli amanti delle due ruote, possono sfruttare vari itinerari che si snodano lungo le valli della Laguna e scoprire un territorio, in alcuni tratti selvaggio, dove la natura è presente in modo predominante e dove l’avventura è a portata di mano.

Tante sono le destinazioni nelle vicinanze che possono rappresentare mete per interessanti escursioni.

Ad esempio due importanti centri siti nelle valli della Laguna di Venezia come Eraclea e Caorle.

La spiaggia di Eraclea, lunga ben tre chilometri, si trova circondata tra pinete e dune naturali che la caratterizzano così come la Laguna del Mort formata da una lingua di terra che la separa dal mare.

Il piccolo centro storico di Caorle è in realtà un antico borgo con tanto di calli e campielli dove risaltano le case dai tenui colori pastello.

Impossibile non visitare Venezia. Da Punta Sabbioni partono i traghetti che dopo aver fatto sosta a Lido di Venezia, raggiungono Piazza San Marco da dove incominciare la visita della città.